Saper comprendere la vergogna.

Saper comprendere la vergogna. 

La vergogna è un’emozione secondaria molto complessa, con una valenza prevalentemente negativa a carattere sociale, spesso indotta in contesti relazionali. 

Cosa dice la ricerca…

Secondo Doran e Lewis (2011) questo tipo di emozione si manifesta nel momento in cui la persona giudica sé stessa come inadeguata e inferiore e si caratterizza  con la paura  di evocare  valutazioni e giudizi negativi nei  contesti interpersonali, da parte di altri

Una delle funzioni prevalenti di questo tipo di emozione è la  regolazione delle condotte sociali (Troop et al. 2008), in quanto ci porta ad interiorizzare le convenzioni sociali più conosciute ed accettate dalla comunità. 

Vergogna per adattarsi…

Non va dimenticata la funzione adattiva della vergogna, in quanto permette alla persona di preservare sia la propria autostima, sia l’appartenenza ad un gruppo sociale.

Le componenti della vergogna

La vergogna, così come tutte le emozioni, possiede varie componenti :

Tra quelle  fisiche, ricordiamo  il rossore, la tachicardia, a volte si abbassa  lo sguardo o la sensazione di caldo di freddo intensi, accompagnate dalla percezione di invisibili . 

Come già anticipato i pensieri legati a questa emozione possono  comprendere la convinzione  di sé come soggetto  sbagliato, brutto, di scarso valore, incompetente 

Per quanto riguarda la componente  comportamentale, spesso si presentano atteggiamenti simili alla fuga, forme di evitamento della situazione.

Per finire…

Infine è opportuno ricordare le ricerche che hanno indagato sulla componente culturale della vergogna in quanto esse è strettamente correlata al contesto culturale di appartenenza (Okano 1994), in quanto emerge nel soggetto il rischio di perdere l’ approvazione del gruppo sociale di appartenenza.


Leggi anche


Leggi anche

0 responses on "Saper comprendere la vergogna."

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

top
© All rights reserved Beslab 2020. Powered by 4Digital
X
Vai alla barra degli strumenti