Come rappresentare il movimento

Come rappresentare il movimento

I primi studi sul movimento del corpo hanno descritto in modo dettagliato  la posizione di ciascuna parte del corpo nel tempo (Birdwhistell 1970; Frey e Pool 1976).

Un tale approccio si è dimostrato noioso e, spesso, ha richiesto del  tempo, quindi i ricercatori hanno cercato idee da altre discipline.

Il movimento nella danza

Si è cercato così, un aiuto nel modo della danza. I coreografi descrivono il movimento del corpo come un meccanismo per  preservare e trasmettere una “partitura” di danza ai ballerini.

Rudolf Laban

In particolare, Rudolf Laban, con  i suoi studenti e colleghi hanno sviluppato diversi quadri per rappresentare il movimento. La Laban Movement Analysis ha descritto le azioni delle parti del corpo nel tempo utilizzando un sistema di notazione composto da simboli che rappresentano le caratteristiche quantitative e qualitative dei movimenti.

Le 5 categorie

I simboli sono organizzati in cinque categorie:

  • Corpo (parti del corpo coinvolte)
  • Spazio (luogo, direzioni e percorso di un movimento)
  • Sforzo (come il corpo esegue i movimenti)
  • Forma (forme che il corpo crea nello spazio

Leggi anche

0 responses on "Come rappresentare il movimento"

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

top
© All rights reserved Beslab 2020. Powered by 4Digital
X