COME RICORDIAMO? E COSA RICORDIAMO?

COME RICORDIAMO? E COSA RICORDIAMO?

In un esperimento condotto da Elisabeth Loftus , una delle massime esperte mondiali sugli studi legati alla memoria e  Palmer nel 1974 a un gruppo di studenti venivano mostrati 7 filmati di veri incidenti stradali di una durata che variava tra 5e i 30 secondi. Successivamente i soggetti rispondevano ad un questionario sull’incidente e dovevano rispondere ad una serie di domande specifiche, tra cui una riguardante la velocità dell’andatura delle automobili nel momento in cui era avvenuto l’incidente.

Elisabeth Loftus

La domanda sulla velocità variava tra i vari gruppi di soggetti:

A quale velocità andavano le due auto, quando si sono scontrate?

A quale velocità andavano le due auto, quando si sono fracassate?

A quale velocità andavano le due auto, quando si sono urtate?

A quale velocità andavano le due auto, quando sono andate a sbattere?

A quale velocità andavano le due auto, quando si sono toccate?

Quali furono i risultati?

I risultati mostrarono che la diversa formulazione della domanda aveva influenzato il giudizio sulla velocità delle automobili

Non solo, nonostante il filmato mostrato fosse identico per tutti i soggetti, le valutazioni sulla velocità variavano in base al termine utilizzato. Si può ipotizzare che la diversa presentazione della domanda avesse portato le persone a ricordare l’evento in maniera differente.


Leggi anche

0 responses on "COME RICORDIAMO? E COSA RICORDIAMO?"

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

top
© All rights reserved Beslab 2020. Powered by 4Digital
X